Presentazione del corso

Negli ultimi anni, sono stati sviluppati numerosi trattamenti farmacologici e psicosociali che hanno modificato in maniera sostanziale il decorso e l’esito della schizofrenia. Tuttavia, la schizofrenia è ancora oggi una delle patologie con i tassi più elevati di disabilità personale e sociale, carico familiare e difficoltà lavorative e scolastiche. 

Questo dato è dovuto a diversi fattori, tra cui l’esordio in età tipicamente giovanile della malattia, il decorso solitamente cronico l’impatto sul funzionamento sociale della persona e della famiglia e, più in generale, sulla loro qualità di vita. 

Inoltre, i pazienti con schizofrenia hanno stili di vita irregolari e una mortalità precoce, vivendo in media circa 15-20 anni in meno rispetto alla popolazione generale. Per una corretta gestione a lungo termine della schizofrenia, appaiono necessari i seguenti elementi: una diagnosi accurata e precoce; la personalizzazione e la continuità delle cure; la gestione dei pazienti già nelle fasi iniziali di malattia. Inoltre, poichè è stato documentato che alcune fasce “deboli” avrebbero un rischio maggiore di sviluppare la psicosi, molti sforzi di clinici e ricercatori si stanno orientando verso queste popolazioni a rischio. Questo incontro si propone di fare luce sulle recenti acquisizioni in tema di gestione e trattamento della schizofrenia con alcuni dei massimi esperti nazionali. 

Realizzato grazie al supporto non condizionato di

provider